Comunicati stampa

Pruccoli (PD): “Tutelare l’ambiente è un dovere, valorizzarlo è un’opportunità per tutti”.

Un dato su tutti: nella nostra Provincia il consumo delle energie fossili del settore turistico e del terziario pesa per il 30% sul totale dei consumi registrati nel riminese. Quanto basta per comprendere che tutti i territori nei quali viviamo hanno bisogno di un’alternativa energetica adatta e credibile. In una parola, vincente.

Secondo Giorgio Pruccoli il percorso da imboccare per raggiungere un obiettivo così stimolante “passa necessariamente per gli investimenti nel settore delle energie rinnovabili, la cui promozione permette anche di centrare un altro scopo nobile: la difesa dell’ambiente e la sua valorizzazione”.

L’Emilia-Romagna, al riguardo, si trova già in una posizione di eccellenza per quanto riguarda la produzione di energia. Il già Sindaco di Verucchio al riguardo avanza una riflessione: “Basti pensare, solo per fare un esempio, all’aumento delle installazioni di pannelli fotovoltaici. Da diversi anni la Provincia di Rimini ha posto al centro del dibattito politico ed amministrativo proprio la tematica delle energie rinnovabili, divenendo attrice protagonista di importanti e specifici progetti. Vorrei accendere riflettori su tre di questi. Prima di tutto il “Progetto Enercost” (di cui la nostra Provincia è leader partner), approvato sul finire dello scorso aprile dalla Commissione Europea e finanziato dal Programma Med. La mission è la crescita qualitativa dell’ambiente sulle coste, la salvaguardia della salute del mare, e la promozione delle energie rinnovabili. Merita attenzione anche il progetto di una centrale eolica off shore nel tratto di Mare Adriatico antistante la costa tra Rimini e Ravenna. Una simile centrale, come si legge nel progetto, può rappresentare simbolicamente la proposta contemporanea culturalmente più avanzata rispetto alla necessità di soddisfare le esigenze energetiche dei centri abitati e di quelli turistici. Infine il progetto “Terre”, giunto ormai nella sua fase conclusiva. Un’iniziativa che punta alla valorizzazione delle fonti energetiche rinnovabili dell’entroterra riminese, con l’obiettivo di sostenere l’economia dei territori a cui il progetto si rivolge.  La Provincia di Rimini ha quindi deciso di sviluppare in Valmarecchia il progetto “Terre”, per generare un laboratorio di idee da destinarsi al potenziamento dell’uso delle fonti energetiche presenti nel territorio”.

Pruccoli poi conclude con un impegno: “Sitratta di proposte all’avanguardia che meritano di essere sostenute ed estese a tutta la regione. Infatti a trarne benessere non è solo l’economia provinciale ma anche quella emiliano-romagnola. In particolar modo il progetto “Terre” pone l’accento sulla possibilità di zone circoscritte di poter sfruttare le proprie potenzialità ambientali per generare ricchezza. E non è un aspetto di poco conto perché questa procedura impone il rispetto dell’’ambiente e la sua conseguente valorizzazione. L’aspetto più importante è quello che tali progetti non subiscano inciampi a causa di procedure burocratiche o assenza di risorse. Il mio impegno politico andrà proprio in questa direzione: preservare le idee già nate e proporne altre che possano aiutare l’Emilia-Romagna ad abbracciare le sfide dell’innovazione che il futuro le pone davanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *