Comunicati stampa,  Progetti di Legge

Il Progetto di Legge sull’editoria locale sarà discusso dall’Assemblea regionale il 20/21 giugno

Il Progetto di Legge Regionale a sostegno dell’Editoria Locale (primo firmatario il consigliere riminese Giorgio Pruccoli), ha terminato giovedì 15 maggio il suo iter in Commissione e sarà discusso dall’Assemblea Legislativa nella seduta del 20/21 giugno prossimi.

Cosa prevede questa Legge? Innanzitutto vuole sostenere lo sviluppo del settore dell’informazione pluralistica in ambito locale con interventi in favore dell’innovazione e contro la precarizzazione, tutelando le professionalità e l’avvio d’imprese di giovani giornalisti. Definisce gli ambiti di attività ovvero, a poterne usufruire, saranno imprese locali televisive, radiofoniche (anche web), stampa quotidiana e periodica, testate giornalistiche online, agenzie di stampa che corrispondano a criteri certi. Ad esempio: iscrizione al Roc da almeno un anno; iscrizione della testata in Tribunale; presenza di una redazione di giornalisti professionisti dipendenti iscritti all’Albo; regolarità nel versamento dei contributi e degli stipendi, ecc. Sono escluse dai contributi e dagli incentivi le emittenti di televendita, quelle che trasmettano programmi vietati ai minori, le imprese riconducibili a partiti e movimenti politici, organizzazioni sindacali, professionali e di categoria, le imprese sanzionate dall’AGCOM per violazioni compiute in materia di tutela dei minori, le imprese, infine, i cui titolari o editori abbiano riportato condanna per alcuni reati (contro la pubblica amministrazione e contro il patrimonio).

Gli ambiti nei quali la legge andrà a intervenire, sono quelli del supporto all’innovazione tecnologica; della modernizzazione dei processi lavorativi; della stabilizzazione del personale giornalistico e tecnico; della produzione di prodotti informativi originali. Le tipologie d’intervento sono affidate alla Giunta.

“Il progetto di legge è frutto di un lungo percorso di approfondimento della materia con il mondo dell’editoria e del giornalismo e portato avanti anche grazie a un gruppo tecnico appositamente creato. – Spiega Giorgio Pruccoli, primo firmatario del documento – Ora che il testo ha terminato il suo iter in Commissione, approda in Assemblea Legislativa”.

“Uno degli aspetti più significativi riguarda il focus sulle assunzioni e stabilizzazioni del personale, in particolare dei giovani. – entra nel dettaglio del provvedimento Pruccoli. – Ai tradizionali strumenti di sostegno per investimenti strutturali o contributi di spesa corrente si affiancano incentivi per l’occupazione nel settore radiotelevisivo e dell’editoria e per il sostegno all’avvio d’imprese di giovani giornalisti e, inoltre, cofinanziamenti della vendita alle medio-piccole imprese emiliano-romagnole di spazi pubblicitari a tariffe regolamentate e agevolate, a condizione che il loro utilizzo sia finalizzato alla promozione e alla valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico della Regione”.

Con questo progetto di legge vogliamo innanzitutto riconoscere il valore di chi opera per favorire l’informazione locale con mezzi tradizionali e più innovativi. –Conclude il Consigliere regionale PD –Un’informazione libera è un’informazione che può permettersi di esistere grazie all’impegno di professionisti e di professionalità che vogliamo incentivare e sostenere in modo del tutto trasparente“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *