Comunicati stampa,  Progetti di Legge

PdL regionale sul pane: “Più chiarezza a tutela dei consumatori”

Un progetto di legge che mette in ordine le norme attuali sulla produzione e sulla vendita del pane per consentire ai cittadini una scelta informata.

E’ il senso del Pdl firmato ieri, tra gli altri, dal consigliere regionale riminese Giorgio Pruccoli. “Il pane è centrale nella cultura alimentare italiana. – Spiega Pruccoli. – Rispetto al passato, oggi viene acquistato in varie forme: fresco, surgelato, conservato, semilavorato e può essere un prodotto sia artigianale che industriale. E’ quindi importante mettere il consumatore nelle condizioni di sapere che tipo di prodotto sta acquistando. Le normative di riferimento per questo settore sono la Legge n° 580 del 4 luglio 1967 (disciplina per la lavorazione e il commercio di pane e paste alimentari) e l’articolo 4 del Decreto Legge del 4 luglio 2006 n° 223 in materia di entrate fiscali e rilancio economico. Si tratta di norme che hanno lasciato vuoti interpretativi ai quali hanno supplito le Regioni, trattandosi di materia concorrente. Il Progetto di Legge sul pane vuole finalmente mettere ordine in una legislazione che, ad oggi, è ancora imprecisa, al fine di tutelare al massimo il consumatore”.

Il Pdl precisa, attraverso i suoi articoli, vari tipi di denominazione del prodotto e della produzione: “pane”, “pane fresco”, “pane conservato”, “prodotto intermedio di panificazione”, “panificio”, “impresa di panificazione”, “forno regionale artigianale”, “responsabile dell’attività produttiva”. Poi, descrive quale debba considerarsi “attività di panificio”. Definisce la figura del responsabile dell’attività produttiva e le modalità di vendita, ovvero, scaffali separati per il conservato e il fresco con quest’ultimo che può rimanere in esposizione per sole 24 ore mentre il primo deve essere sempre confezionato ed etichettato. Il Progetto di Legge si sofferma particolarmente sulla valorizzazione del prodotto artigianale promuovendo, fra le altre cose, anche una giornata del pane con l’intento di educare a un consumo consapevole.

2 commenti

  • Paolo Fabbri

    Considero il pane un alimento base della nostra nutrizione quotidiana, almeno lo è per noi; lo consumiamo in famiglia tutti i giorni in discreta quantità perciò è molto importante sapere cosa si mangia. Vorrei sapere quindi se in questo Pdl sono previste anche le informazioni riguardanti le caratteristiche e la provenienza degli ingredienti, in modo particolare quelle delle farine. Grazie e buon lavoro. Cordiali saluti Paolo Fabbri

    • Admin

      Gentile sig. Paolo,

      la ringrazio per il suo intervento. Attualmente il Progetto di Legge non prevede di evidenziare informazioni dettagliate riguardanti gli ingredienti. Ma, essendo ancora in itinere l’approvazione, c’è spazio per suggerimenti in proposito. Se avesse delle proposte a riguardo, non esiti a farle presenti, valuteremo volentieri i suoi suggerimenti nell’interesse dei cittadini.

      Giorgio Pruccoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *