Newsletter n.°6 – Maggio 2016

LA RICOSTRUZIONE.

Sono passati quattro anni dalle scosse di terremoto che hanno gravemente colpito la nostra Regione.
Dal 2012 la strada verso la ricostruzione è stata certamente difficile, anche perché il peso dei ricordi spesso non aiuta le persone a ripartire.

Ad ogni modo l’Emilia ha reagito, con orgoglio e forza.

Tutti i provvedimenti che questa Legislatura, e quella precedente, hanno approvato per accelerare nella ricostruzione, sono certamente risultati importanti. Ma non sarebbero stati sufficienti senza il coraggio di cittadini che, in simili difficoltà, hanno preso per mano il proprio territorio e le loro vite.

La loro forza merita elogi, anche perché senza quella reazione ne avrebbe risentito tutta l’Emilia-Romagna.

Grazie.

LA MIA ATTIVITA’

– Pruccoli (PD) firma una risoluzione per disincentivare e prevenire il gioco d’azzardo.

Rafforzare le azioni di comunicazione, promozione e sostegno nei confronti degli Enti locali, rispetto alle norme adottate, alle misure messe in essere e agli strumenti di cui tali Enti possono usufruire per prevenire, disincentivare e combattere le dipendenze da gioco d’azzardo patologico.Inoltre è opportuno intervenire rapidamente sulla l.r. 5/14, disciplinando in particolare la materia relativa alle distanze delle sale slot dai luoghi sensibili, in coerenza con quanto stabilito in sede di Conferenza Unificata. Questi gli obiettivi della risoluzione numero 2645, firmata anche da Giorgio Pruccoli.

Continua a leggere.

– Una risoluzione per ottimizzare la gestione dei rifiuti nell’ambito del nuovo Piano regionale.

Impegnare la Giunta a continuare, nell’ambito del Piano regionale di gestione dei rifiuti, il percorso di ottimizzazione della gestione del servizio che deve essere improntato a principi di economicità, di industrializzazione del servizio e di rispetto per l’ambiente. Questo l’obiettivo della risoluzione numero 2600, firmata anche da Giorgio Pruccoli.

Continua a leggere.

– Pruccoli (PD) firma un’interrogazione sulle cooperative a proprietà indivisa.

“Le cooperative a proprietà indivisa sono caratterizzate dal fatto che gli alloggi costruiti non vengono assegnati in proprietà ai soci, ma appartengono alla società cooperativa e nel caso di scioglimento di questa passano generalmente nella proprietà degli istituti per case popolari. Purtroppo a seguito del periodo di grave crisi economica per numerose società cooperative sono state avviate le procedure fallimentari col rischio di lasciare senza alloggio centinaia di soci“. Questo l’esordio dell’interrogazione numero 2551, firmata anche da Giorgio Pruccoli.

Continua a leggere.

– Infortuni sul lavoro: Pruccoli (PD) firma una risoluzione per la prevenzione nelle imprese logistiche.

Porre in essere azioni per avviare un confronto specifico per la predisposizione di un piano di prevenzione e vigilanza delle imprese della logistica operanti in Regione. Il tutto in attuazione di quanto previsto dalla L.R. 3/2014 e dalle politiche in materia di formazione continua degli operatori, per contribuire all’individuazione ed all’adozione di misure preventive sulle principali cause di infortunio, rendendo inoltre sistematica in tutte le aziende del settore la lettura ragionata dei registri infortuni: fonti importanti di informazione a forte valenza preventiva circa le principali tipologie di incidentalità. Questo l’obiettivo della risoluzione numero 2508, firmata anche da Giorgio Pruccoli.

Continua a leggere.

– Pruccoli (PD) firma un’interrogazione per ricevere informazioni riguardo ad un rigassificatore al largo dell’Adriatico.

A quindici chilometri dalla costa Adriatica, in Veneto, al largo di Porto Viro (in un’area tra le Province di Ferrara e Rovigo), è collocato il rigassificatore Adriatic Lng, della società Terminale di Gas Naturale Liquefatto, operativo dal mese di settembre 2009.Considerando che l’impianto in questione si trova in una zona di grande valenza naturalistica e paesaggistica, è opportuno ricevere informazioni proprio per quanto concerne tale struttura. Tant’è che alcuni Consiglieri regionali, tra i quali Giorgio Pruccoli, hanno firmato un’apposita interrogazione.

Continua a leggere.

– Rendiconto dell’Assemblea riguardante l’esercizio finanziario 2015: l’intervento di Giorgio Pruccoli.

L’intervento in Aula di Giorgio Pruccoli (PD) riguardante l’esercizio finanziario 2015.

Continua a leggere.

NEWS DALLA REGIONE

– In Emilia accelera la ricostruzione post sisma.

L’Emilia accelera nella ricostruzione post sisma. Quattro anni dopo le scosse del 20 e 29 maggio 2012, 19 mila cittadini sono rientrati nelle proprie abitazioni, è stata garantita la continuità operativa a 1.680 aziende ed esenzioni fiscali per 1.770 micro-imprese nei centri storici con le Zone franche urbane.

Continua a leggere.

– Ricostruzione post sisma: ecco la timeline degli atti amministrativi sottoscritti in quattro anni.

La ricostruzione post sisma, nelle zone colpite nel 2012, accelera grazie agli interventi ed ai provvedimenti messi in atto dalla Regione Emilia-Romagna in questa e nella scorsa Legislatura.

Continua a leggere.

– Lavoro stagionale per studenti minorenni: via libera all’emendamento sull’alternanza scuola-lavoro.

“Anche gli studenti minorenni della Regione Emilia-Romagna che non frequentano scuole professionalizzanti potranno essere assunti con contratto di apprendistato di I livello a tempo determinato per lo svolgimento di attività stagionali. Si tratta di una grande occasione per tanti studenti, soprattutto in una regione altamente votata al turismo come la nostra”. L’importante novità è contenuta nell’emendamento alla legge comunitaria 2016, di cui Nadia Rossi (PD) è la prima firmataria.

Continua a leggere.

– Bilancio 2016: 28 milioni di euro per le variazioni compensative.

Approvata dall’Aula la prima variazione al bilancio 2016 della Regione – relatore il vicepresidente della Commissione Bilancio Roberto Poli – una manovra finanziaria prevalentemente di carattere compensativo che iscrive in entrata e contestualmente in uscita risorse a destinazione vincolata di provenienza statale, comunitaria o da altri soggetti per un totale di 14,8 milioni (stanziamento di competenza) e di 28 milioni (stanziamento di cassa).

Continua a leggere.

– Via libera al Piano per la gestione dei rifiuti: chiusura delle discariche e differenziata al 73%.

Approvato dall’Assemblea legislativa il Piano Regionale per la gestione dei rifiuti. Provvedimenti che segnano una svolta ecologica e sostenibile per l’Emilia-Romagna. Il relatore del Piano, Luca Sabattini è intervenuto sullo strumento operativo che farà diminuire entro il 2020 i conferimenti in discarica e punterà sulla prevenzione, il riuso, il riciclo.

Continua a leggere.

– Imprese e ricerca: 31,5 milioni dalla Regione per 107 progetti.

Chiuso il bando sulla ricerca per le aziende emiliano-romagnole: ai progetti selezionati, i fondi dalla programmazione delle risorse europee del Por Fesr 2014-2020. Le idee di impresa, che porteranno all’assunzione di 234 nuovi ricercatori, riguardano cinque ambiti produttivi: l’agroalimentare (22 progetti), l’edilizia e costruzioni (12 progetti), l’industria culturale e creativa (12 progetti), la meccanica e meccatronica (48 progetti), salute e benessere (13 progetti).

Continua a leggere.