Newsletter n.°4 – Marzo 2016

UN’ACCESA PRIMAVERA

Con l’arrivo della Primavera a farsi più frizzante non è solamente l’aria, ma anche quell’attività politica sempre in grado di mettere al centro dell’attenzione la qualità della vita dei cittadini.
E nemmeno nel mese di marzo, appunto, ci siamo dimenticati quali siano le colonne portanti di questa Decima Legislatura.

Basti pensare alla sanità. La salute deve giustamente essere posta prima di tutto.

Proprio in quest’ottica è stata pensata la risoluzione sulla promozione del Fascicolo Sanitario Elettronico.
Si tratta di uno strumento determinante che rappresenta l’insieme dei dati e dei documenti digitali di tipo sanitario e sociosanitario, generati da eventi clinici presenti e trascorsi, riguardanti l’assistito. Ha un orizzonte temporale che copre l’intera vita del paziente ed è alimentato in maniera continuativa dai tutti i diversi soggetti che lo prendono in cura nell’ambito del SSN e dei servizi socio-sanitari regionali.

E poi il documento col quale si impegna la Giunta a garantire un presidio medico pediatrico in maniera continuativa, e quindi anche in quelle fasce orarie nelle quali tale servizio non è previsto.

Senza dimenticare un altro obiettivo che si vuole centrare attraverso un’altra risoluzione: l’estensione alle ore notturne del servizio di elisoccorso (HEMS e HEMS/SAR) sul territorio regionale, prevedendo un’azione di censimento e valutazione dell’idoneità aeronautica come “Sito Operativo HEMS” delle numerose aree pubbliche presenti sul territorio (come aree verdi, campi sportivi, piazzole).

Il mese ormai concluso è stato importante anche per altre iniziative.

In primis l’approvazione di tre importantissimi Progetti di Legge: uno sull’Ordinamento turistico regionale per il sostegno alla valorizzazione e promocommercializzazione turistica; l’altro sulle Norme per la promozione e il sostegno delle Pro Loco; infine quello riguardante la Legge sulla Memoria del Novecento.
Da segnalare anche la risoluzione che ho depositato, e che mi vede primo firmatario, per valorizzare il pesce emiliano-romagnolo sostituendo nelle mese scolastiche il pangasio con prodotti locali.

Anche per quanto riguarda la cultura non mancano novità.

Infatti la V Commissione ha dato il via libera per quanto riguarda la risoluzione pensata per la valorizzazione della lingua latina.
Da citare poi la volontà di promuovere la pratica musicale giovanile attraverso un apposito tavolo di confronto con la SIAE.

Tutto questo deve essere inquadrato in un contesto regionale che sembra lanciare forti segnali di ripresa.
Infatti sono molto positivi i dati regionali sulla crescita dell’export regionale ed il calo della disoccupazione.
Sintomi di miglioramento che la Regione ha interpretato egregiamente considerati gli oltre sei milioni di euro stanziati per avviare o consolidare start up innovative ed i 23,5 milioni per gli investimenti aziendali nel settore agricolo.

Insomma siamo sulla strada giusta, e la Primavera è destinata ad essere ancora più viva ed accesa.

LA MIA ATTIVITA’

– Approvata in V Commissione la risoluzione per valorizzare la lingua latina.

Un importante passo in avanti verso la valorizzazione della classicità e della lingua latina. Infatti è stata approvata oggi dalla Quinta Commissione (Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport e Legalità) la risoluzione numero 1938, proposta lo scorso gennaio dal gruppo del Partito Democratico e dal primo firmatario Giorgio Pruccoli.

Continua a leggere.

– Pruccoli (PD) propone una risoluzione per promuovere il pesce locale nelle mese scolastiche regionali.

Avviare, in collaborazione con i comuni ed i gestori delle mense, sperimentazioni locali che perseguano la graduale sostituzione del pesce proveniente da paesi esteri con quello delle acque emiliano-romagnole. Il tutto accompagnando questa scelta con un’adeguata informazione alle famiglie, al fine di sottolineare l’importanza del sostegno alle produzioni locali di qualità. Questo l’obiettivo di una risoluzione ideata da Giorgio Pruccoli.

Continua a leggere.

Una risoluzione per promuovere il Fascicolo Sanitario Elettronico.

Il Fascicolo Sanitario Elettronico è l’insieme dei dati e documenti digitali di tipo sanitario e sociosanitario generati da eventi clinici presenti e trascorsi, riguardanti l’assistito. Ha un orizzonte temporale che copre l’intera vita del paziente ed è alimentato in maniera continuativa dai tutti i diversi soggetti che lo prendono in cura nell’ambito del SSN e dei servizi socio-sanitari regionali.

Continua a leggere.

– L’importanza di un presidio medico pediatrico continuo. Ecco una risoluzione per richiederlo.

Sollecitare l’Ausl Romagna affinché adotti misure che possano garantire con continuità un presidio medico con competenze anche pediatriche, in riferimento a quelle giornate e quegli orari privi di tale servizio, ed invitarla ad attivare un progetto formativo indirizzato a tutti i titolari e sostituti del servizio di Continuità Assistenziale sui concetti di clinica e terapia e sui percorsi assistenziali aziendali legati alla fascia pediatrica. Questi gli obiettivi della risoluzione numero 2347.

Continua a leggere.

– Pruccoli (PD) firma una risoluzione per promuovere l’olio emiliano-romagnolo e garantire la tracciabilità del prodotto.

Tutelare l’olio prodotto in Emilia-Romagna, garantire la tracciabilità e sostenere l’economia della Tunisia. Questi gli obiettivi della risoluzione numero 2356, firmata anche da Giorgio Pruccoli.

Continua a leggere.

– Proposta una risoluzione per estendere alle ore notturne il servizio di elisoccorso sul territorio regionale.

Avviare uno studio di fattibilità per l’estensione alle ore notturne del servizio di elisoccorso (HEMS e HEMS/SAR) sul territorio regionale, e prevedere un’azione di censimento e valutazione dell’idoneità aeronautica come “Sito Operativo HEMS” delle numerose aree pubbliche presenti sul territorio (quali aree verdi, campi sportivi, piazzole). Questi gli obiettivi della risoluzione numero 2364, firmata anche da Giorgio Pruccoli.

Continua a leggere.

– Promuovere l’attività musicale giovanile mediante un confronto con la SIAE.

Esaltare l’arte e la creatività giovanile attraverso la musica. Un obiettivo realizzabile che in Emilia-Romagna assumerebbe un peso specifico maggiore. Infatti nel tempo in regione hanno lavorato artisti, musicisti, esecutori capaci di cambiare la storia della musica, intesa in tutti i suoi molteplici generi e accezioni. Per agevolare, favorire e promuovere l’attività di un settore così importante e stimolante, è stata proposta una risoluzione firmata anche da Giorgio Pruccoli.

Continua a leggere.

NEWS DALLA REGIONE

– Approvate le nuove leggi sul turismo e sulla valorizzazione delle Pro Loco.

Due leggi fondamentali per migliorare sempre di più l’offerta e la proposta turistica dell’Emilia-Romagna. Si tratta delle leggi sull’organizzazione turistica e sulla valorizzazione delle Pro Loco.

Continua a leggere.

– Vola l’export in Emilia-Romagna: 55,3 miliardi i beni ed i servizi offerti.

Un volo che certamente aiuta ad uscire dalla crisi. Infatti l’export in Emilia-Romagna registra risultati importanti e di assoluto rilievo, secondo i dati diffusi da Istat sull’andamento regionale.

Continua a leggere.

– Istat: diminuisce la disoccupazione in Emilia-Romagna.

Buone notizie a pochi giorni dalla primavera. Infatti i dati diffusi dall’ISTAT mostrano come il tasso di disoccupazione in Emilia-Romagna sia sceso al 7,7%, 0,6 punti percentuali in meno rispetto al 2014. La riduzione interessa sia gli uomini (dal 7,3% del 2014 al 6,6%) che le donne (dal 9,5 del 2014 al 9,1%).

Continua a leggere.

– Oltre 23 milioni di euro per gli investimenti aziendali in agricoltura.

Al via il primo bando del Psr 2014-2020 destinato a sostenere gli investimenti aziendali con risorse per 23,5 milioni di euro. Obiettivo del provvedimento è finanziare l’innovazione in azienda, migliorare i processi produttivi, ridurre l’impatto ambientale delle lavorazioni, migliorare la qualità dei prodotti. Il bando è rivolto a tutte le aziende agricole con sede in Emilia-Romagna, sia in forma singola che associata, ad esempio in forma cooperativa.

Continua a leggere.

– Bandi: oltre sei milioni di euro per finanziare start up innovative.

Oltre sei milioni di euro per avviare o consolidare start up innovative ad alta densità di conoscenza. Dal 21 marzo al 30 settembre è possibile partecipare al bando promosso dalla Regione Emilia-Romagna e finanziato nell’ambito del Programma operativo regionale Fesr 2014-20. Le domande possono essere presentate dalle 10 del 21 marzo alle 17 del 30 settembre 2016 esclusivamente online, tramite l’applicativo disponibile sul sito Por Fesr 2014-2020.

Continua a leggere.

– Approvata la Legge sulla Memoria del Novecento.

E’ stata approvata dall’Assemblea legislativa la Legge sulla Memoria del Novecento. L’obiettivo principale dei provvedimenti presi è quello di promuovere la conoscenza degli eventi cruciali avvenuti in Emilia-Romagna durante il secolo scorso, che sono alla base dell’Italia democratica.

Continua a leggere.