Eventi

La Giunta fa tappa nel riminese. Pruccoli (PD): “Giornata importante e piena di certezze”.

Come annunciato da tempo la Giunta dell’Emilia – Romagna, impegnata da inizio mandato nel riunirsi periodicamente in diversi comuni della Regione, ha fatto tappa nella Provincia di Rimini.

 

Un appuntamento molto atteso quello di lunedì 14 settembre e che non ha tradito le aspettative in quanto il Presidente Stefano Bonaccini, come è solito fare, ha fatto dell’incisività e della concretezza i pilastri sui quali sviluppare la significativa giornata trascorsa nel riminese.

Tante le idee proposte e cospicui gli stanziamenti economici previsti per il territorio.

Il primo incontro si è svolto a Bellaria, città nella quale Bonaccini ha incontrato il Presidente dell’Unione Comuni della costa e sindaco di Bellaria, Enzo Ceccarelli. L’occasione giusta per confermare lo stanziamento di 20 milioni di euro per gli interventi sulla costa nel tratto da Comacchio a Cattolica. Una somma finanziata per 18,5 milioni dal Ministero dell’Ambiente, alla quale si aggiunge un milione e mezzo di euro proposti dalla Regione.

Al centro dell’attenzione e all’ordine del giorno i danni causati dal maltempo. Per gli interventi di manutenzione e messa in sicurezza le risorse destinate ammontano a 9,3 milioni di euro utili per avviare 120 cantieri in diversi Comuni. Ma c’è di più: in base al Piano nazionale contro il dissesto idrogeologico 2014-2020, la Regione ha predisposto ulteriori 44 interventi per la Provincia di Rimini per i quali serviranno 77 milioni. Questi lavori sono progettati allo scopo di prevenire e contrastare frane ed i potenziali rischi lungo fiumi. Previsto anche il consolidamento della rupe di San Leo (7,1 milioni).

Trovandosi in riva all’Adriatico la Giunta ha giustamente trattato il vitale tema del turismo, partendo da una considerazione maturata dai dati della stagione estiva. Infatti si registra una flessione del turismo straniero mentre supera invece il 7% quello italiano. Alla luce di tutto ciò la Regione ha previsto 15 milioni di euro che saranno utilizzati per la promozione e commercializzazione dell’offerta turistica, guardando con un particolare interesse alla Germania. Ben due i milioni di euro destinati alla cura della bellezza dell’arredo urbano e delle aree verdi nelle località turistiche.

Centrale anche l’argomento delle fusioni, al quale è stato dedicato un apposito incontro a Montescudo: un comune che nei prossimi mesi sarà protagonista di un referendum sulla fusione con Monte Colombo. Bonaccini ha colto l’opportunità per incontrare i Sindaci del territorio ed analizzare problematiche ed opportunità.

Momenti importanti si sono vissuti anche per quanto riguarda il tema della salute. Due le garanzie principali dato che gli ospedali di Novafeltria e Santarcangelo non si toccano.
Ammontano a 6,9 i milioni di euro previsti nel 2015 per gli investimenti nel settore della sanità in Provincia: tre sono destinati al primo stralcio per la Casa Residenza Anziani di Novafeltria, mentre quasi 3,5 milioni per la realizzazione delle centrali di sterilizzazione dell’Ospedale Infermi; 450mila euro, invece, per la Casa della Salute di Santarcangelo che accoglierà la sede del Nucleo di cure primarie. Da aggiungere un altro paio di milioni di euro per la nuova Casa della Salute di Novafeltria.

Dulcis in fundo denari anche per il Tecnopolo di Rimini (inaugurazione prevista entro il termine dell’anno) per il quale sono stati previsti 2,8 milioni di euro. La struttura in questione rientra nella rete dei dieci tecnopoli che si trovano nelle principali città della Regione. Insomma un altro indispensabile strumento per coinvolgere anche le università e costituire colonne portanti per costruire, passo dopo passo, progetti all’avanguardia ed innovativi grazie alla sinergia tra realtà imprenditoriali ed istituzioni.

 

Al termine dell’intensa giornata Giorgio Pruccoli (PD) non nasconde il suo entusiasmo: “E’ stata una giornata importantissima per i nostri territori. – commenta il Consigliere Regionale – Penso proprio che le ore vissute dalla Giunta nella Provincia di Rimini siano state tra le più importanti dell’intero anno per i Comuni del riminese. Il Presidente Bonaccini si è presentato con idee, progetti e stanziamenti in denaro, decisivi per l’immediato futuro sia della costa che dell’entroterra. Imsomma: certezze. I cittadini spesso lamentano la poca concretezza dell’azione politica: non c’è miglior riposta di quella fornita oggi dalla Giunta dell’Emilia – Romagna“.

Il Consigliere Questore poi analizza anche un altro aspetto: “La Provincia nella quale abitiamo sta cambiando ormai da tempo, avendo intrapreso un processo di sviluppo che non riguarda solo il settore turistico. E, anche per quanto concerne quest’ultimo, recenti dati dimostrano che i flussi di presenze nelle nostre realtà non si concentrano più solamente lungo la costa (clicca qui per leggere la notizia). In linea generale gli investimenti nel campo della sanità e per il Tecnopolo, sono la conferma che Rimini rappresenta un’eccellenza regionale anche per le competenze e le professionalità che sa mettere a disposizione in settori nevralgici della società: cura della persona, innovazione ed imprenditorialità. Se poi consideriamo che il polo universitario si sta consolidando sempre di più, allora anche la ricerca può davvero cominciare a compiere passi da gigante. Siamo di fronte ad un momento determinante per Rimini a livello socio-economico: la Regione l’ha capito e punta forte sulle zone del riminese”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *