www.eventioggi.net
Comunicati stampa

Approvata la risoluzione per valorizzare la via Francigena ed i cammini sacri.

Approvata con voto bipartisan dalla commissione Cultura, presieduta da Giuseppe Paruolo, la risoluzione presentata da Tommaso Foti (Fdi-An) e sottoscritta da Pd e Ln, per “sostenere e valorizzare il tratto emiliano-romagnolo della via Francigena e gli altri cammini sacri” presenti in Emilia-Romagna.
Tra questi, ha elencato il primo firmatario Foti, “la già attiva via Romea Germanica, la via Matildica, la via di San Colombano e la via di San Vicinio”.

 

Il documento (cliccare qui per visionare il testo della risoluzione) chiede l’impegno della Giunta anche nel “promuovere il riconoscimento del Guado di Sigerico, della via Francigena e del Duomo di Fidenza quali siti Patrimonio dell’umanità dell’Unesco”.
I firmatari chiedono inoltre “di predisporre tutte le misure necessarie a valorizzare il territorio in occasione del prossimo Giubileo, per sfruttare appieno le positive ricade economiche e occupazionali legate all’evento”.

 

Barbara Lori (PD), nel ricordare che “la via Francigena ha ottenuto nel 2004 il riconoscimento di ‘Grande itinerario culturale del Consiglio d’Europa’”, ha ribadito “l’impegno nel valorizzare gli itinerari sacri presenti nel territorio regionale”.

 

Valentina Ravaioli (PD) ha rimarcato “lo stretto legame che intercorre tra cultura e turismo”, specificando che “queste tipologie di offerta turistica rispondono all’evoluzione del mercato e fungono da volano per l’economia”.

 

A seguire, Giorgio Pruccoli (PD) ha annunciato, sul tema, la prossima presentazione di una risoluzione per “valorizzare i cammini di Francesco d’Assisi, i luoghi di vita e di passaggio del Santo”, che coinvolgono, ha sottolineato, “oltre a Toscana, Umbria e Lazio, anche la nostra regione e in particolare la Provincia di Rimini”.

 

Infine Yuri Torri (Sel) ha ribadito “l’attenzione verso la valorizzazione dei beni culturali del territorio emiliano-romagnolo, come appunto i cammini sacri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *